Placche amiloidi: scoperto il ruolo della vitamina D e delle proteine di trasporto

Un gruppo di ricercatori della Tohoku University della Rhode Island Hospital e del Warren Alpert Medical School
hanno dimostrato come, la rimozione dal cervello del peptide beta amiloide, dipenda dalla vitamina D e dalle mutazioni a carico degli enzimi PS-1 e PS-2 coinvolti nella digestione della APP(Amiloid precusor protein ).
Le mutazioni trovate nei geni di queste proteine porterebbero ad una produzione preferenziale dell’amiloide 42(tossica) rispetto all’amiloide 40 (forma non neurotossica).